Amnesty, abusi sistematici e strutturali nella sicurezza in Qatar per la Coppa del Mondo FIFA 2022

Secondo un rapporto di Amnesty International, gli addetti alla sicurezza in Qatar starebbero lavorando in condizioni di lavoro forzato nei cantieri legati alla Coppa del Mondo FIFA 2022. 34 dipendenti di otto società di sicurezza private hanno descritto di lavorare regolarmente 12 ore al giorno, sette giorni su sette, spesso per mesi o anni senza un giorno libero. (fonte: IFSEC Global)

534 visualizzazioni
  • Verso il riordino della sicurezza privata? Il punto di Confedersicurezza

    Ai problemi strutturali che affliggono la vigilanza privata si sono aggiunte in particolare durante la pandemia le “invasioni di campo” da parte delle associazioni di volontari per la protezione civile nei servizi di vigilanza, che sarebbe stata favorita da circolari emanate dal Minint nel 2017 e nel 2018. La posizione di Luigi Gabriele, presidente di Confedersicurezza.

    1252 visualizzazioni
  • Verso il riordino della sicurezza privata? Il punto di ANIVP

    Per 90 anni il sistema della vigilanza privata si è basato sul TULPS del 1931 che aveva due soli riferimenti, le guardie giurate e i portieri di fabbricati. Oggi i profili professionali della sicurezza sono molteplici e, tranne i servizi di controllo disarmati, tutti sono regolamentati. Marco Stratta, Segretario Generale di ANIVP sostiene la necessità di un nuovo testo unico della sicurezza.

    1277 visualizzazioni

errore